PIANIFICA IL BALCONE PERFETTO CON QUESTO SEMPLICE SUGGERIMENTO

Hai scelto il tema e raccolto tutte le idee come ti ho suggerito nel post precedente?

→ Se non lo hai ancora fatto, puoi rileggere l’articolo precedente nel nostro blog  ←

Come abbiamo visto, pianificare correttamente gli spazi e la scelta delle piante è la cosa fondamentale per poter gestire tranquillamente il tuo terrazzo, soprattutto se hai poco tempo a disposizione per dedicarti alla sua cura.

Ora hai le idee più chiare su che tipo di balcone desideri, su quali sono le tue esigenze e sugli elementi decorativi che preferisci, ma c’è un altro, importantissimo, fattore che devi assolutamente considerare.

I lavori da fare sono tanti, per cui, non perdiamo altro tempo e vediamo subito…

IL PRIMO ELEMENTO CHE DEVI ASSOLUTAMENTE CONSIDERARE NELLA PIANIFICAZIONE DEL TUO BALCONE

Se ti sei iscritto alla newsletter sul mio sito, sei già a buon punto perchè avrai analizzato questo aspetto nella guida che ti è arrivata in omaggio.

→ Non ti sei ancora iscritto? Stai perdendo l’opportunità di ricevere tanti contenuti gratuiti pensati appositamente per te: cosa aspetti? Inserisci il tuo indirizzo email e iscriviti alla newsletter! ←

In ogni caso, la prima cosa da fare è valutare l’ESPOSIZIONE del tuo balcone correttamente.

Bussola alla mano, vai sul tuo balcone e dimmi: qual’è il punto cardinale che hai di fronte a te?

Non hai una bussola? Non preoccuparti, basta guardare la posizione del sole rispetto a te a mezzogiorno: se è di fronte a te il balcone è a sud, a destra avrai est, a sinistra ovest …

I balconi esposti a sud sono luminosissimi, ma in estate sono micidiali per le nostre piante, soprattutto ai piani alti (questo è proprio il mio caso): è importantissimo riuscire a creare delle zone d’ombra altrimenti le troveremo direttamente cotte!

Lunghe tende possono venire in soccorso, ma ci sono anche altre graziose soluzioni: per esempio, se le misure del balcone lo concedono, sfrutta le chiome di alberi da frutto amanti del sole (gli agrumi sono perfetti in questi casi!) per fare ombra a piantine più piccole come la menta.

Il balcone è piccolo? Crea un separé verde con robuste piante rampicanti come il gelsomino: avrai ombra e un intenso profumo!

Decisamente più adatti sono i balconi orientati a est, sud- est, ovest o sud-ovest: in questi casi le piante godranno delle ore di luce meno calde del giorno (al mattino o alla sera) e saranno al riparo dal sole cocente di mezzogiorno.

L’esposizione a nord, purtroppo, non è il luogo ideale per coltivare verdure perchè è troppo in ombra: bisogna valutare altre soluzioni rispetto all’orto.

Presta attenzione anche al vento: se il balcone è esposto a questo tipo di intemperie, è necessario creare delle barriere protettive.

Personalmente non amo molto le stuoie di canne e preferisco sostituirle con dei vasi dotati di spalliera su cui si arrampica la robusta edera: perfetto come riparo ed esteticamente più bello.

Mi raccomando, ora non farti venire l’ansia da colpo d’aria: relegare i nostri ortaggi in un angolo chiuso e poco areato non è una buona idea!

Senza un’adeguata circolazione d’aria, favoriremo il proliferare di parassiti e non mi sembra il caso…

Ultima cosa: guardati intorno.

Cosa ti circonda?

Ci sono palazzi che forniscono zone d’ombra? In che fascia oraria?

I palazzi sono fatti di vetro o molto chiari e riflettono la luce proprio sul nostro balcone?

Non sottovalutarlo, potrebbe essere un pericolo, soprattutto in estate!

Controlla anche la quantità di luce sulle pareti del tuo balcone: soprattutto nei piccoli spazi, è utile sfruttare le altezze con mensole o strutture a parete.

Quali sono le zone che ricevono più ombra e quali quelle più luminose?

Vedrai che non appena avrai risposto a questa domanda, anche la pianificazione degli spazi e delle varietà di piante sarà decisamente più semplice e veloce!

Hai ancora dei dubbi? Scrivimi, analizzeremo insieme il tuo terrazzo e troveremo la soluzione che fa proprio al caso tuo!

Ah, un ultimo consiglio veloce: non dimenticare che le radici delle piante hanno bisogno di spazio!

Anche le adattabilissime piante aromatiche per avere un buono sviluppo devono avere una profondità in vaso di almeno 25 cm.

Considera anche questo aspetto nella pianificazione del tuo balcone: ti assicuro che non è il massimo dover spostare e riposizionare vasi (magari grandi e pesanti) ogni volta in cui dobbiamo innaffiare le varie piante!

Fammi sapere come procede il tuo orto in vaso e tieni pronti guanti e attrezzi: è ora di sporcarsi le mani!

A presto

Simonabalcony-936798_1920

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.